Kerio valley

Gli spazi ampi e aperti della Great Rift Valley garantiscono i paesaggi, i suoni e i profumi più suggestivi. 
Benvenuti nel regno dei leoni, la culla del genere umano e la casa del popolo dei Maasai dai mantelli colorati, le nove tribù Kalenjin e la più antica società tribale del mondo, i Turkana.
Questo fenomeno geologico, la Great Rift Valley, così battezzato dall'esploratore scozzese John Walter Gregory, si è verificato a seguito di una spaccatura della crosta terrestre indebolita e ha creato una frattura frastagliata per migliaia di chilometri.
La Rift Valley del Kenya si estende dal Mar Morto in Medio Oriente, a Sud attraverso il Mar Rosso. 
Come risultato il Kenya Oriente ed Occidente sono essenzialmente separati dalla frattura. Oggi essa offre tra le altre cose una vista panoramica su ampie vallate e pittoresche gole, laghi, montagne di origine vulcanica e alcune di queste ancora attive.
La  località più importante però è quella dove troverete la più grande riserva naturale africana di fauna selvatica:  il Maasai Mara Game Reserve.
La riserva è un luogo dove i suoni della fauna del Kenya si possono sentire nel silenzio del suo vasto deserto e dove il miracolo della grande migrazione si verifica ogni anno. Nella Great Rift Valley si avrà la possibilità di rintracciare l'origine e l'evoluzione del genere umano camminando sulle orme del celebre antropologo Richard Leakey.
La gamma di scenari che la Rift Valley offre è dovuto principalmente alla varietà del paesaggio: da semidesertica nel nord a lussureggianti colline a ovest. 
I laghi e i vulcani attraggono un gran numero di turisti ogni anno. 

Trovaci su Facebook

Il Parco Naturale di Tsavo Est è una delle aree protette più note del Kenya, e la più estesa del...
L'Amboseli National Park si estende per 39.206 ettari ai piedi del Kilimanjaro, vicino al confine...
La gita a Watamu Isola dell’amore è un’esperienza non solo per il turista amante del mare.
Gede è la città araba che risale al XIII secolo abbandonata senza un apparente motivo