Ciò che potrai ammirare dalle sue sponde è considerato ancora oggi lo spettacolo ornitologico più bello del mondo con centinaia di migliaia di fenicotteri rosa che si muovono in tutte le direzioni per cibarsi delle alghe che ricoprono il bacino del lago.

Il parco safari, aperto nel 1968, si estende per quasi 200 Kmq e come quasi tutti i laghi della Rift Valley, il lago Nakuru è salato e non molto profondo.

Ciò che potrai ammirare dalle sue sponde è considerato ancora oggi lo spettacolo ornitologico più bello del mondo con centinaia di migliaia di fenicotteri rosa che si muovono in tutte le direzioni per cibarsi delle alghe che ricoprono il bacino del lago.

Quando poi prendono il volo lo spettacolo è ancora più bello, con il cielo che cambia colore diventando rosa. Un'esperienza

davvero non facile da descrivere.

Le dimensioni del lago sono ultimamente molto variabili e quando si ritrae per diversi chilometri tanti uccelli si spostano più a nord verso i laghi Bagoria e Magadi.

Ma l'attrazione del posto non sono soltanto i fenicotteri: quando il livello dell'acqua è più basso il carbonato di sodio si cristallizza sulle rive del lago formando una striscia di polvere bianca e lucente che dona al paesaggio un'atmosfera quasi surreale.

Il Nakuru National Park comprende tutta l'area del lago e il perimetro di terra che lo circonda. Le sue rive sono praticamente delle paludi, che durante la stagione secca si asciugano lasciando vaste distese di sale.

Verso sud la vegetazione fluviale si espande in alberi di acacia e cespugli mentre nei lati est e ovest del bacino ci sono delle alture dalle quali si può ammirare il panorama del lago in tutta tranquillità.

Sparsi per tutta l'area del parco ci sono diversi punti in cui puoi fermarti per fare un pic-nic oppure salire in uno dei piccoli osservatori costruiti sugli alberi adiacenti. Non preoccuparti degli animali selvaggi, le zone sono sicure e non si è mai registrato alcun incidente.

Rate this item
(0 votes)

Related items

  • Aberdare

    La presenza così numerosa di tante specie animali rende il Parco una rarità;ci sono elefanti,bufali,leoni,zebre,giraffe, antilopi,babbuini,scimmie di tutte le categorie,rinoceronti,leopardi…

  • Monte kenya

    Con i suoi 5200 metri il Monte Kenya è la seconda vetta dell'Africa dopo il Kilimanjaro ed è una delle pochissime montagne africane ad avere ghiacciai perenni sulle sue cime. La vetta più alta fu scalata per la prima voltanel 1899 da Halford Mckinder e ancora oggi rappresenta una bella sfida per molti alpinisti esperti.

  • Rovine di Gede

    Gede è la città araba che risale al XIII secolo abbandonata senza un apparente motivo

Il Parco Naturale di Tsavo Est è una delle aree protette più note del Kenya, e la più estesa del...
L'Amboseli National Park si estende per 39.206 ettari ai piedi del Kilimanjaro, vicino al confine...
La gita a Watamu Isola dell’amore è un’esperienza non solo per il turista amante del mare.
Gede è la città araba che risale al XIII secolo abbandonata senza un apparente motivo